TinyDropdown Menu

19 dicembre 2017

La Fabbrica Museo del Cioccolato a Roma

 
La Fabbrica di Cioccolato la faccia contenta di mio nipote

    La Fabbrica Museo del Cioccolato è finalmente a Roma

Sabato 18 Novembre la porta scorrevole della "Fabbrica Museo del Ciccolato" si è aperta ai giovani visitatori accorsi alla Fiera di Roma per assistere alla magia del cioccolato.
Piccoli contendenti al trono di Willy Wonka si sono diretti con un palloncino rosso in mano all'interno di un viaggio goloso ed educativo.
Bambini durante il laboratorio con lo Scienziato
Nessun bambino cicciotello o bambina sportiva, nessun cowboy o vincitore di gare della serie "un mese e tre settimane che mastico chewingum senza mai buttarla", mi dispiace questa Fabbrica - Museo è sprovvista di alcuni degli elementi fondamentali della narrazione cinematografica che ci ha prima incantato con il grande Gene Wilder e poi stregato e conquistato definitivamente con un incredibile Johnny  Deep diretto dal visionario Tim Burton. No, non troverete gli umpa lumpa ad accogliervi nel percorso dal profumo più delizioso al mondo, ad aprire il vostro viaggio ci sarà Ramona l'azteca e poi, passando da un paesaggio all'altro sarà il turno dello Scienziato Pazzo e di molti altri personaggi pronti a spiegarvi i misteri della Bevanda degli Dei e a coinvogervi in interessanti laboratori. Un percorso in cui storia e gusto s’incontrano come materia di studio, come se la cioccolata fosse una materia di studio. E che studio... mio nipote Adriano ne è rimasto incantato.
E' a tal proposito che scrivo della Fabbrica di Cioccolato perchè a mio avviso mai come a Natale i bambini vanno stupiti, vanno lasciati a bocca aperta nel vero senso del termine.
Li potrete vedere alle prese con i laboratori del cioccolato o dei biscotti, potrete organizzare loro una bella festa a sorpresa; fargli scoprire l'Italia di cioccolata attraverso una produzione in scala 1:90.000 in cioccolata con i più importanti monumenti delle città italiane della penisola italiana ben 20 regioni e 20 monumenti, 14.000 Kg di cioccolato fondente, 13,5 mt di lunghezza. Tra i monumenti presenti uno per Regione, la Mole Antonelliana di Torino, il Duomo di Milano, il Campanile di San Marco di Venezia, la Torre di Pisa, il Colosseo di Roma, solo per citarne alcuni.  A concludere le sorprese la  più grande cascata di cioccolata liquida mai vista in Europa ben 1200 litri 

Tacco12cm e mio nipote Adriano davanti alla tavoletta gigante di cioccolato
Non c'è regalo che possa tenere allo stupore degli occhi di un bimbo e non c'è sacrificio che un genitore, o una zia non farebbe per avere quella gioia davanti ai propri sguardi e soprattutto dentro al proprio cuore.
Così se vi state impazzendo alla ricerca del giusto regalo ecco, vi consiglio un biglietto per questo incantevole posto dove potrete condividere un'ora di divertimento insieme a qualcuno che sicuramente merita il vostro tempo più di chiunque altro.

Fabbrica Museo Cioccolato di Roma, un particolare del Colosseo in cioccolato.

La Fabbrica Museo del Cioccolato  è alla Fiera di Roma Ingresso Est Padiglione 2 | Periodo fino al 18 Febbraio | Orari: Scuole: Lunedì-Venerdì > 9.00 – 14.00 | Visitatori: Lunedì-Venerdì > 14.00 – 19.00* Sabato, Domenica e festivi > 10:00 – 20:00* 24 dicembre e 31 dicembre > 10:00 – 15:00*
25 dicembre e 1 gennaio > 15:00 – 20:00* (* La biglietteria per l’ingresso al tour guidato chiude un’ora prima. Lo shop rimane aperto fino all’orario indicato ) | Prezzi : Intero: euro 13,00 – Ridotto: euro 11,00 con coupon sconto Ridotto: euro 10,00 per possessori Chococard – Bambini sotto i 90 cm di altezza: gratuito





16 dicembre 2017

Idee per regali di Natale

Regali, regali, regali !!!
A che punto siete Babbi Natale? Come ogni anno il conto alla rovescia è cominciato e la lista dei parenti e degli amici cui comprare un pensiero da scambiare durante le feste è sempre molto lunga oppure molto corta ma di sostanza. Come far fronte a tutto ciò?
Quali sono le idee più carine e originali? Ho deciso di aiutarvi, di raccontarvi un po' quello che ho visto in giro e di darvi qualche indirizzo pratico.

La Tavola e L'Albero 


Senza dubbio il momento dell'anno in cui la casa si gode appieno è proprio il periodo delle feste. C'è chi ama molto trasformare il proprio nido in un posto accogliente all'insegna dello spirito Natalizio: albero grande con addobbi in legno o dalle forme più varie, presepe e ghirlande; tovaglie rosse, verdi e oro; centrini e candele.
Ecco se appartenete a questa categoria di persone il mio consiglio è quello di andare da Giorgia e al suo Dodi Home un delizioso negozio dove gusto e originalità s'incontrano nel sorriso e nella passione della proprietaria, sempre pronta a distribuirti buoni consigli e soluzioni fashion ed eleganti. Da Giorgia troverete anche le ormai famose kindle candle, in tutte le dimensioni e dagli aromi più nuovi.
Se lo stile che vi appartiene è più tradizionale, se amate i prodotti di qualità quelli intramontabili e classici, allora non posso che consigliarvi di andare da Loretta e al suo Zarfati Biancheria per la casa.
Un negozio ben assortito che da anni e generazioni fornisce biancheria, e non solo, di ottima qualità. Mentre passeggiate sotto il Cupolone e prendete un cappuccino schiumoso in via Gregorio VII o Via della Fornaci, potete fare una piccola variazione del percorso e finire in questo negozio che vi riporterà un po' indietro nel tempo perchè appartiene alla categoria dei "negozi di una volta". Immaginatevi bambini quando con vostra mamma o vostra nonna andavate a comprare mutandine e calzini oppure regiseni e calze 70 o 80 den. Saranno state poco fashion ma "si che erano di ottima qualità" come minimo vi sono durate 10 anni! Ecco se cercate qualcosa d'immortale sono certa che Loretta non deluderà le vostre aspettative e vi sorprenderà sin dal vostro ingresso perchè il suo bancone è diventato una libreria a disposizione di tutto il quartiere. Nella parte davanti, come una biblioteca di casa, due scaffali fitti di libri portati da vicini e clienti e pronti allo scambio. Così la tradizione si fa letteratura e il regalo diventa poesia. Non lo trovate fantastico? A me è piaciuto moltissimo. Dite che vi manda Chiara  e salutate Loretta e Giorgia da parte mia.

Dodi Home | via Belsiana 3 angolo via Vittoria | 06 8769 4771
Zarfati Biancheria per la Casa | via della Stazione di San Pietro 27 | 06 634307

Dodi Home, solo un'idea del tipo di negozio che vi sto proponendo.. non è bellissimo!

Zarfati biancheria, quanto è bella la Tovaglia con l'albero di Natale???

Regali Originali


La biancheria non fa per voi e i vostri amici hanno sempre tutto e non sapete davvero che pesci prendere...beh sono sicura che proprio tutto non l'avranno e che in questi due negozi del centro vi sorprenderete a scoprire soluzioni innovative mai viste prima... se non su internet. Dunque il primo si trova in uno degli angoli di piazza San Silvestro e via del Gambero, si chiama  Tech It Easy
Un posto carino dove si possono trovare idee da 5 euro in su e di ogni genere: cucina, tecnologia, sport, arredamento per la casa. Una piccola finestra sulle novità sparse per due piani di negozio sempre aperto e pronto a sorprenderti.
Sulla stessa linea ma con un tocco di design in più è un grande negozio a largo Toniolo si chiama ExArtè e c'è da diventare pazzi.
Dalle saponette alle lampade, dalle soluzioni pratiche per biciclette e amandi dei vini e poi quandri, specchi, soluzioni di design per la raccolta differenziata. Ogni volta che m'infilo in questo negozio non riesco mai a uscire a mani vuote. C'è sempre un articolo "mai visto prima" o un regalo "perfetto" per qualcuno. Vi consiglio vivamente di farci un giretto.

Tech It Easy | via del Gambero 1 Roma |  06 6938 0924
ExArtè| Largo Giuseppe Toniolo 5 Roma | 06 9826 1977

ExArtè un posto tutto da esplorare


Regali Golosi e Buoni 


Gli indirizzi gourmet sono veramente molti, e come tanti di voi sanno, potrei darvene a volontà . Tuttavia mi limiterò a darvene tre. Uno riguarda i famosi Macaron.
Lo so tutti conoscete Laduree ma avete visto le nuove confezioni di Natale?
Certo in questo caso parlare di "pensierino" è un po' inappropriato, la famosa pasticceria francese di economico ha proprio poco. Del resto ciò che è bello è giusto che valga e se avete amici cool e attenti non solo alla bontà ma anche all'estetica, questo è il posto che fa per voi. Vi troverete catapultati in un piccolo angolo di Paris a due passi da Piazza di Spagna. Provare per Credere.
Il secondo indirizzo è per chi ama le novità. Ultimo piano partendo dal basso e ultimo partendo dall'alto della Nuova Rinascente di Roma a via del Tritone. Se partite dal basso vi troverete prodotti di design e cartoleria alcuni accessibili alle tasche di tutti; se partite dal piano più alto troverete l'imbarazzo della scelta per quello che riguarda biscotti, cioccolate, selezione di tè e di olio. Anche qui il target è fighetto - gourmet ma nessuna fregatura è in vista, farete senz'altro una bella figura.
Per concludere il mio cuore non può che pulsare per un Natale davvero tale, dove lo spirito del commercio si unisca a quello della bontà, della solidarietà e dell'amore. C'è un tipo di commercio quello equo e solidale che racchiude tutti (e molti altri principi di quelli sopra elencati). Ecco se a Natale volete anche fare del bene qualsiasi prodotto acquistato in questi negozi è garanzia di beneficienza e aiuto. Il mio preferito è quello di Rita e Barbara e si chiama Capoverso. 
E' piccolo ma davvero ha tutto quello che si può trovare. Un oasi di pace e di sorrisi dove cerco di rifugiarmi almeno una volta a settimana, non solo per comprare dei buoni prodotti ma anche per farmi raccontare le storie che dietro quei prodotti prendono vita. I progetti, ciò che si realizza. Dal food alla cosmetica, presepi e vini, frutta secca, detersivi, vestiti e giochi per bambini, bigiotteria e cassette di ortaggi freschi ogni sabato. Capoverso è tutto questo e di più. Inoltre da quest'anno allo storico punto in via dei Gonzaga, le due sorelle Pasini hanno rilevato un nuovo negozio in Piazza della Trasfigurazione, quartiere Monteverde nuovo.

Laduree Roma | via Borgognona, 4 c  Roma | 06 6994 1625
La Rinascente | via del Tritone, 61 Roma | 06 879161
Capoverso | via dei Gonzaga, 34  Roma | 06 6603 2180 e Piazza della Trasfigurazione, 1 | 065828707

 
Un macaron delizioso dal packaging inimitabile, Ladurée naturalmente.

 

Scarpe di Cioccolata presso La Rinascente in via del Tritone, una vero negozio Tacco12cm!

 
Capoverso, uno staff unico. Amiche belle e buone. Andate a trovarle!

Vestiti e Scarpe

Bene. Mi sembra di avervi dato una serie d'indirizzi interessanti. Se avete bisogno di ulteriori suggerimenti potete scrivere qui tra i commenti e cercherò di essere la vostra  migliore personal shopper. Se state pensando che manchi un indirizzo per i Vestiti per le feste... eccolo qui quello che al momento frequento con interesse &TheOtherStories dove potete davvero trovare gonne, vestiti e tutto quanto il nescessario scarpe incluse a un ottimo rapporto qualità prezzo.
Ne approfitto per darvi anche un altro indirizzo, non è al centro ma leggermente fuori. Siamo sulla Cassia e il negozio si chiama Unique. Ha aperto da poco e devo ancora andare a fare un sopralluogo ma ho già comprato a distanza! Lo shopping non ha confini. Un'altra Giorgia al timone di questa nuova avventura e sono certa che potrete fidarvi di lei che non è nuova dell'ambiente.
In Prati l'indirizzo d'obbligo è Bowtik dove Fabiana è sempre piena di sorrisi e d'idee. Un piccolo negozio noto dalla passione per la moda dove si alternano articoli di media e di alta qualità. Fateci un salto e ditemi cosa ne pensate.

&TheOtherStories via Borgognona, 39 Roma | 06 32832202
Unique Via Anton Giulio Bragaglia 21D Roma | 06 8983 6770
Bowtik Via dei Gracchi 54/B Roma | 06 89134548

Adesso davvero la finisco qui , anche perchè devo ancora finire i miei di regali ... e il tempo scorre! Buono Shopping a tutti aspetto di avere qualche riscontro e di sapere se i miei consigli vi sono tornati utili.

Unique, nuova apertura per tutte le fahioniste!

Bowtik, l'indirizzo in Prati da non perdere per regali top!


30 ottobre 2017

Nasce Cosaporto, il delivery di qualità di Roma

Oggi vi parlo di Cosaporto.it, il Quality Delivery di Roma. Leggere per credere.
Cosaporto nasce da un'idea di Stefano Manili. Qual è può essere secondo voi il trait d'union tra un lavoratore di Accenture e il delivery food?

La prima volta che ho consociuto Stefano, il fondatore di Cosaporto.it, ho pensato che questo nuovo brand avesse una storia più o meno così. Un ragazzo romano con un tormentone nella testa sin dai tempi della scuola, il tormentone era: Cosa porto?
Già al liceo quando si organizzava la cena a casa di amici o più in là nel tempo, quando alle prima armi lavorative voleva fare belle figure con i suoi nuovi colleghi o con un dirigente: Cosa porto? Cosa porto? Cosa porto? 
A pensarci è una domanda breve ma ricca di aspettative e preoccupazioni. Così meditando, meditando un giorno è arrivata a lui l'illuminazione: "E se inventassi qualcuno che risponda alla mia domanda togliendomi il pensiero?" Così credevo fosse andata ma forse è il caso che leggiate qual è la vera storia.

Di che si tratta? Come funziona?

Qualitàselezionevelocità, affidabilità: questi i quattro punti cardinali entro i quali si muove il mondo di Cosaporto.it.   
Sul web da nemmeno due mesi, questo innovativo sito di food and gifts delivery, ha già conquistato molti clienti. Al momento è presente solo su Roma, ma l’ambizione è quella di passare presto a una dimensione nazionale.
Agli aggettivi sopra riportati ce n'è da aggiungere un altro: semplice. Infatti usare Cosaporto.it è davvero un gioco da ragazzi.
Sei invitato a una cena e non sai cosa portare in omaggio ai padroni di casa? Oppure sei alla ricerca di un'idea originale per un compleanno? O ancora vuoi organizzare una cena che non sia la "solita" cena,  magari sfoggiando un dessert di una nota pasticceria e non hai il tempo di passere a ritirare il tuo dolce preferito? 
Se si aggiunge la voglia di non perdere tempo, perchè se ne ha sempre troppo poco...ecco l' insieme di tutto questo ha una sola risposta:  Cosaporto.it.
Sul portale di Cosaporto.it c'è una vasta offerta e potrai trovare la risposta a ciò che cerchi. Dai  dolci particolari (di posti come la Pasticceria De Bellis e La Portineria), ai gelati più buoni anche per chi è intollerante al lattosio (di gelaterie come Otaleg e La Gourmandise)
Non solo food però, anche regali utili come le candele profumate o quelle più artistiche con tanto di iniziali che sarai tu a decidere oppure splendide composizioni floreali (tra i negozi di fiori selezionati Frida's per dirne uno), champagne e vini preziosi (della famosa Enoteca Brylla) insomma c'è davvero l'imbarazzo della scelta.
Ti basta accendere il computer o il telefonino e ordinare. Si può pagare con la carta di credito e la consegna è rapida (anche due ore prima puoi prenotare) e sei tu a decidere se vuoi avere il prodotto a casa tua o direttamente a casa di chi ti ha invitato o in qualsiasi location tu abbia intenzione di sorprendere i tuoi ospiti. Bella idea no? 


Chi c'è dietro Cosaporto.it ?


Nato dalle brillanti menti di  Stefano Manili Mariachiara BarberaCosaporto.it vanta però un team importante. Dietro e al fianco di Stefano e Mariachiara ci sono diverse persone, ciascuna inserita per una specifica area di prodotto, che lavora al solo scopo di rendere tutto più facile e veloce.  Quindi c’è chi si occupa di coinvolgere nel sito negozi giusti che facciano della innovazione e della qualità il loro “life style”.  Chi verifica la qualità dei prodotti proposti, c'è una responsabile marketing che orienti verso la giusta direzione l’offerta commerciale e chi controlla le modalità di consegna, quest’ultima uno dei fiori all’occhiello del team di Cosaporto.it. 
La consegna, infatti, è proposta secondo diverse fasce orarie che sei tu a decidere ed è prevista in tutta Roma senza limiti di distanza. Altro elemento da segnalare è che i prezzi sono gli stessi fissati dal negozio al dettaglio ed esiste solo un piccolo sovrapprezzo per la consegna (ma per il primo acquisto è gratuita…).

Tre domande a Stefano Manili

Come nasce Cosaporto? 
Cosaporto nasce a un'esigenza personale: io e mia moglie lavoriamo entrambi e come tutti abbiamo impegni familiari e passioni da rispettare ma ci piace avere anche una vita sociale. Come tanti romani lottiamo spetto contro il tempo e il traffico ma non vogliamo rinunciare a portare qualcosa di bello o di buono alle persone cui vogliamo bene. All'ennesima occasione in cui eravamo in ritardo e a malincuore ci saremmo fermati a un chiosco a prendere un triste mazzo di fiori, ci siamo detti: "Eh, no basta! Inventiamoci qualcosa!" E così a furia di pensare è nato Cosaporto.it . Lo scopo è quello di aiutare le persone ad avere più tempo per loro stessi compresa la possibilità di regalare prodotti di qualità selezionati in negozi affidabili e notoriamente conosciuti come di valore.

Qual è stata la prima consegna di Cosaporto.it ?
Da buon italiano, c'è una persona la cui opinione m'interessa più di quella degli altri... la mamma! 
E' stata lei la prima destinataria della prima consegna di Cosaporto.it . Chi meglio di lei avrebbe potuto aiutarmi e chi sarebbe più sincera nel dirmi se la direzione era quella giusta? La sua genuina soddisfazione è stata lo stimolo opportuno per portare avanti il mio progetto.
 
Cosa manca ancora a Cosaporto.it, c'è qualche prodotto che vorresti aggiungere? 
La liste dei cadeaux da portare a cena da amici è completa, quindi i miei progetti si ampliano verso la famiglia e in particolare verso i bambini. Sarebbe bello portare a casa delle persone per esempio la colazione che grandi e piccoli sognano, anche la domenica mattina,  con dolci, cornetti, spremute, pancakes e ogni sorta di golosità, divenendo la cornice giusta per i momenti da passare tutti insieme.


Si dice già che Cosaporto sia il  primo “Quality Delivery” di Roma. Volete provare subito. Questa sera per Halloween per esempio c'è una Limited Edition de La Portineria... una dolce da brividi. Provare per credere dite che ve lo ha consigliato Tacco12cm mi raccomando! 


Cosaporto.it propone PanIToncino, l'horror panettoncino di Halloween firmato La Portineria


22 ottobre 2017

PartyAmo: il party perfetto per bambini e mamme





Il nome per esteso è questo: PartyAmo party for kids

Si tratta di una novità nel panorama delle feste per una serie di ragioni che sono qui a raccontarvi.
Intanto è un brand creato da due mamme Michela e Giorgia, e questo non lo rende qualcosa di speciale ma qualcosa di unico. Solo le mamme conoscono le esigenze delle altre mamme e soprattutto solo le mamme sanno veramente cosa vogliono i bambini per le loro feste.
PartyAmo inoltre raccoglie un' esigenza che spesso le mamme hanno: quella di trovare qualcuno che si occupi al loro posto di studiare e scovare le soluzioni per la riuscita di una festa perfetta.
Che tipo di festa? Vi chiederete. Qualunque è la risposta.
Se puoi immaginarlo, puoi farlo 
 Walt Disney 

Il motto di Walt Disney bene si addice allo spirito di PartyAmo che realizza Feste di Compleanno a tema, feste per Halloween e per Natale e ancora per Carnevale e Pasqua! Ogni occasione è buona per festeggiare e rendere speciale una giornata anonima regalando sorrisi e divertimento ai piccoli (e ai grandi) di casa. Per esempio avete voglia di un Pigiama Party very cool... ecco, se siete i tipi che amano le feste PartyAmo fa davvero al vostro caso.

PartyAmo ...


Storia di un nome dalle varie interpretazioni. Secondo voi cosa significa?
PartyAmo è un neologismo dal duplice significato: quello che le due parole indicano ossia Party Amo , quindi Festa ti Amo! Amiamo far festa e chi più ne ha più ne metta.
Nello stesso tempo è l'imperativo presente del verbo partire: partiamo!
Un esortativo a darsi una mossa, a muoversi, a dar il via a un nuovo viaggio. Un viaggio nato nei pomeriggi fuori al cortile di una scuola, nell'attesa di riportare a casa i propri bimbi. Nato tra una festa e l'altra che "si sarebbe potuta fare meglio" perchè è una gran noia partecipare alle feste fatte in serie, tutte uguali con lo stesso buffet, gli stessi giochi e piatti di carta. Spesso si abbonda di luoghi comuni non sempre per mancanza di fantasia, più spesso per mancanza di tempo.
Si può fare di meglio, si può personalizzare un evento, lo si può studiare a tavolino!
Queste e altre illuminanti idee sono frullate nella testa di Michela e di Giorgia, due mamme dal passato artistico. Due teste belle e piene di soluzioni originali e creatività non potevano che concepire una serie di viaggi incredibili con la fantasia. Ogni singola festa sarebbe stata attenta alle esigenze dei bimbi in primis e dei genitori poi, sarebbe diventato un viaggio nel mondo del divertimento su misura. 


Giorgia e Michela, le mamme di PartyAmo

Le mamme di PartyAmo...

Michela e Giorgia, vi accennavo prima i loro nomi, ecco chi sono le due salva mamme di cui vi sto raccontando. Andiamole a conoscere più da vicino.

Giorgia si racconta così:

"Doversi descrivere in poche righe non è mai facile...io poi in particolare sento di avere pezzetti di me sparsi un po’ ovunque, in ogni sfumatura di carattere o strada intrapresa negli anni..questo potrebbe voler dire non avere le idee chiare su chi si è o si vuol diventare nella vita. Io piuttosto, l’ho sempre interpretata come un continuo desiderio di arricchimento e una grande curiosità. Prendo dalla vita un pezzetto di tutto ciò che mi piace e cerco di far collimare tutti i pezzi insieme per non rinunciare a niente. 
Parlo correttamente 4 lingue grazie ai miei genitori che hanno saputo guardare lontano già 35 anni fa e mi hanno fatta studiare in una scuola internazionale. Presa la maturità e iscritta all’Accademia delle belle Arti indirizzo scenografia, dopo 2 anni ho pensato che fosse meglio prendersi un momento per riflettere e con mia sorella, zaino in spalla siamo partite per 4 mesi in India. Al ritorno inevitabilmente il mondo era diverso o semplicemente lo eravamo noi. Niente Accademia si comincia un'avventura lunga 3 anni a capo di un cafè chantant nel centro di Roma che mi ha insegnato il duro mestiere della gestione amministrativa di un locale e mi ha regalato tutte le gioie di un lavoro che mi permetteva di regalare un momento di svago e gioia attraverso il teatro e l’avanspettacolo. Poi la recitazione un lungo e meraviglioso capitolo di me che mi ha fatto conoscere persone straordinarie prima tra tutte: me stessa! Da lì, il doppiaggio, ancora oggi mia grande passione e attività saltuaria, e  ancora l’amore per la cucina e la pasticceria che mi ha fatto conoscere Michela e ci ha unite prima nel progetto di chef a domicilio(La cena da te), e a gli eventi legati ai bambini poi. Ultimo ma non ultimo c’è senza dubbio il capitolo più meraviglioso e formativo della mia vita: essere mamma. Un desiderio immenso che ho avuto la possibilità di realizzare e che mi porta ogni giorno in un mondo diverso. 
Vicina alle mamme e con desiderio di reinventarmi ancora una volta, eccomi qui ad aiutarle in uno dei momenti più magici (ma anche diciamolo) più faticoso dell’anno: il compleanno del proprio cucciolo!"

Michela si presenta: 

"40 anni portati con leggerezza, 15 esami ad architettura, ma 1 laurea con lode al D.A.M.S. e 1 master di sceneggiatura in RAI. 
La mia storia professionale inizia sulla carta stampata con 200 articoli, 50 interviste e 1 titolo di pubblicista. Più tardi, incontro la TV e arrivano 1 trasmissione RAI, 1 documentario e l’ideazione di 4000 promo per Sky. Infine, approdo al web con 1 ufficio stampa e 4 consulenze come social media manager. 
Sono molto più semplici i numeri della mia vita privata, i miei amori si contano sulle dita di una mano: la variegata e variopinta famiglia di amici con cui sono cresciuta; Giacomo, il mio compagno da 15 anni e Alice, la mia bimba di 4. Ancora non so se la maternità mi abbia cambiata in meglio o in peggio, ma so che mi ha insegnato a togliermi dal centro. E non ringrazierò mai abbastanza Alice per questo!  Per avermi liberata da me stessa, permettendomi così di capire che accogliere e realizzare i bisogni di un bambino può davvero diventare la chiave per la felicità"

Qualche domanda a Michela


Cosa ti aspetti da questo progetto?
Attraverso i servizi di PARTYAMO, vorrei mettere in circolo la felicità che ho imparato a provare ogni volta che accolgo e realizzo i bisogni di un bambino. Si può fare soprattutto ascoltando e interpretando al meglio le necessità dei piccoli e dei genitori. Sono convinta che il mio approccio poco convenzionale, creativo e un pizzico letterario, alla professione del baby planner possa dar vita a soluzioni nuove, insolite e stimolanti per i bambini, sono pronta mettermi in gioco! Partyamo?

Mi racconti la festa più difficile finora realizzata?

Avevamo una festa importante con un budget importante, specie per essere agli inizi, era una festa di una bimba di sei anni a tema Winxs nella sua grande villa sulla Giustiniana, con un grandissimo giardino d'allestire.
Avevamo la richiesta di un buffet molto articolato, in tavoli differenti, tra cui anche un tavolo per intolleranti al lattosio.
Ci veniva chiesto un allestimento in pompa magna, non solo per fare bella figura da parte dei committenti ma anche perchè avevamo veramente tanto, tanto spazio e tanto tanto giardino. Visto il budget e le risorse abbiamo pensato a una cosa importante: milioni di palloncini gonfiati a elio e non gonfiati a elio; Winxs grandezza naturale; cartoncini con Winxs grandi come neonati che dovevano apparire dai vasi di fiori e molto altro. Tutto doveva essere grandioso e molto scenografico.
Arriviamo pronte, piene di materiale, con un buffet ricchissimo preso nei migliori posti di Roma e ancora il famoso milione di palloncini e non so quanti metri di tulle per allestire la tavola.
Che succede a questo punto? Succede che quel giorno c'era un vento che la bora di Trieste al confronto è una ragazzina gentile. Questo fa si che annodiamo i palloncini in un punto, giusto il tempo per andare a prendere gli altri gadget in macchina, ma questi volano via in pochi istanti. Alcuni si bucano sugli aghi di pino, altri sulle foglie delle palme. Di 6 Winxs giganti 4 spiccano il volo e così valeva per qualsiasi altro accessorio.
Arrivate alle 11.00,  per una festa che iniziava alle 16.30, rischiavamo di non essere pronte, perchè ogni gesto, che avrebbe richiesto 2 minuti, ne richiedeva 20, 30, 50 di minuti perchè nulla di ciò che noi allestivamo, teneva la sua posizione.
Così finisce con noi spettinatissime, a causa del vento, ma soddisfatte.
La lezione è stata la seguente: un partyplanner deve sempre guardare le previsioni del tempo perchè per nastri, tulle, palloncini, il vento è il nemico n.1!

La festa più bella?

Direi senza dubbio la festa di Leone, 4 anni ai gonfiabili di piazzale delle Muse. Quindi una location per essere dei gonfiabili carina ma pur sempre una location molto scarna e desolante.
Avevamo una saletta con Winnie The Pooh spiaccicato ovunque, pieno di colori agghiancianti e avevamo una mamma che ci chiedeva come tema generico "L'unico limite è il cielo", perchè il suo bambino amava molto saltare sui gonfiabili quindi doveva esserci un solo limite a questa gioia del "saltare", il cielo appunto.
Un tema non facile da realizzare ma alla fine siamo riuscite a nascondere Winnie The Pooh, a creare un'atmosfera molto rarefatta di cielo, d'infinito, di nuvole, di freschezza un'atmosfera quasi alla Piccolo Principe, quindi fatta di orizzonti infiniti con un telo di iuta, dei palloncini, delle stelline ritagliate.
La soddisfazione è stata vedere il prima e il dopo che era oggettivamente su misura per quella famiglia. Inoltre il festeggiato adorava le fragole per questo ce ne erano tantissime nel buffet ed è la prima cosa che lui ha notato e ha molto apprezzato. Quindi abbiamo trasformato un luogo ameno, un luogo qualunque in un luogo privato, che davvero appartenesse a questa famiglia facendo si che Leone raggiungesse una gioia che altrimenti non avrebbe provato. Una gioia che nemmeno il cielo poteva contenere. 

La festa che ricordi con più amore da bambina?

Ero in Calabria, perchè sono nata nel mese di Luglio, e quindi facevo la festa con gli amichetti dell'estate invece che con gli amichetti di scuola.
In questa festa mia  mamma aveva organizzato il gioco  "attacca la coda all'asino",  gioco molto vintage che noi riproponiamo con PartyAmo per esempio nella festa a tema Oceania c'era "attacca al cuore a Te Fiti" mentre nella festa a tema Monster&Co. "attacca l'occhio al mostro", e mi ricordo che trovai geniale la mia mamma per aver inventato (per me era così, lo aveva inventato lei) quel gioco e di essermi divertita molto nell'attaccare la coda all'asino e di vedere i miei amici coinvolti in questa operazione che mia mamma aveva pensato per me.
Per questo lo proponiamo con PartyAmo declinato a seconda del tema della festa che organizziamo, perchè ci piace questo tocco vintage in tanta modernità.


Ecco, volevo proprio parlarvi di loro perchè è un tipo di esperimento che mi piace, quelli della serie #ilconsiglioditacco12cm
Molte volte mi è capitato di amiche che mi hanno chiesto a chi potessero rivolgersi per le feste dei loro bimbi. A chi chiedere la torta personalizzata, dove trovare il necessario per un apparecchiatura a effetto e ancora quali regalini come ricordo per i piccoli partecipanti e via via tante domande come solo una mamma e un bambino di 3 anni sono capaci di produrre.
Finalmente mi basterà pronuciare una sola parola per rispondere a tutto questo : PartyAmo e sono certa che nessuno resterà deluso. Parola di Tacco12cm. 

PartyAmo for kids 

Fb | cell  392 755 7651 | instagram 


Halloween con PartyAmo, ecco un allestimento per la festa più horror che c'è

Vi piace cantare? SinG party di PartyAmo è stato un successo

Una festa a tema Hawaii sulla spiaggia con conchiglie, lavoretti da fare e collane con i fiori? Eccola by PartyAmo

Ricordini a tema Oceania, eccoli qui by PartyAmo


PartyAmo presenta la festa di Leone, "L'unico limite è il Cielo" a seguire il dopo e il prima.





Regalini per il Party a tema Minnie, sempre by PartyAmo

PartyAmo pensa anche ai grandi, Vintage Party con Greese e gli anni '70

PicNic Party by PartyAmo


E' il giorno del primo Pigiama Party? PartyAmo ci pensa così!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...